Gli altri Mutanti in X2

Nel film X-Men 2 ci sono parecchi riferimenti al mondo mutante dei fumetti Marvel.
Un esempio pratico lo troviamo nella scena in cui Mistica (nei panni di Lady Deathstryke) accede ai file di Stryker. Sullo schermo del computer appare una lunga lista di mutanti.

Vediamo chi sono:

buy estrace from canada . canada , mexico, india. purchase estrace online no prescription. estrace price , coupon. online buying estrace hcl. where to buy 

low cost cream .5mg pill buy estrace online buy estradiol valerate estradiol 15000. gestodene 0.075mg ethinyl estradiol 0.02mg estradiol 47 pg ml ethinyl 

GUTHRIE, PAIGE (HUSK)

E’ la sorella di Samuel (Cannonball di X-Force) il suo potere consiste nella capacità di cambiare pelle “sbucciandosi” letteralmente (da cui il nome Husk=buccia). Paige può assumere la forma di qualunque cosa che non eccede la sua massa corporea. Quando si trasforma in qualcosa di più piccolo (per esempio un uccello), tutta la massa extra è “parcheggiata” in uno spazio extradimensionale e recuperata quando riassume forma umana.
Di solito Paige preferisce trasformarsi in qualcosa che le assomigli, ma composta di un altro elemento (argento, pietra, acciaio…) di cui acquisisce le proprietà. Se ferita mentre è in un’altra forma, le ferite rimangono quando riprende forma umana. Milita in Generation X.
GUTHRIE, SAMUEL (CANNONBALL)

Uno dei primi Nuovi Mutanti e poi leader di X-Force.
Sam ha l’abilità di generare energia termochimica e rilasciarla direttamente attraverso la pelle. Questa energia, rilasciata da un atto di volontà, è accompagnata da fumo e fiamme esattamente come il gas di scarico degli ugelli di un razzo.
L’unica direzione (per ora) in cui riesce a scaricare questa energia è dietro se stesso. La reazione uguale e contraria a questa spinta fa in modo che il suo corpo sia proiettato in avanti facendolo assomigliare a un razzo umano.
HARADA, KENIUCHO (SILVER SAMURAI)

Il Silver Samurai è in grado di generare una forma di energia, probabilmente un campo tachionico, che poi proietta sulla sua spada. Così energizzata, la spada è in grado di tagliare qualsiasi sostanza conosciuta eccetto l’adamantio. Oltre ad essere uno spadaccino molto abile è anche un esperto lottatore di arti marziali.
Ha lottato più di una volta contro Wolverine.
KANE, GARRISON (WEAPON X)

Kane è un altro dei soggetti facenti parte del progetto Arma X (lo stesso che ha “dato” a Wolverine l’adamantio). Arti biometallici ne aumentano la forza, la velocità, i riflessi e la resistenza. Questi arti, composti di metallo liquido, possono assumere differenti forme come armi automatiche, laser o disgregatori al plasma, o lame molecolari e rigenerarsi se danneggiati.
LEBEAU, REMY (GAMBIT)

Abilissimo nel combattimento a corpo a corpo, in cui utilizza tecniche da rissa e acrobatiche.
Il potere mutante di Remy consiste nel trasformare l’energia potenziale contenuta in un oggetto in energia cinetica. Una volta caricato l’oggetto, Gambit lo lancia contro il bersaglio; all’impatto questo rilascia tutta l’energia, esplodendo. Sbruffone e abile, di solito porta sempre con se un mazzo di carte, utilizzando queste ultime come oggetti da “caricare” e poi lanciare.
Erede al trono della Loggia dei Ladri, abile corteggiatore, ha conosciuto Tempesta e l’ha aiutata quando, per una serie di vicissitudini, era tornata ad avere il corpo di una bambina.
E’ l’unico che puo’ permettersi di chiamare la signora dei venti “Tempestina” ed è inoltre il vero boyfriend di Rogue! (contrariamente a quanto si vede nei film, tra Bobby Drake/ Uomo Ghiaccio e Rogue non c’è mai stato assolutamente nulla!)
LENSHERR, ERIC M (MAGNETO)

Il signore del magnetismo non ha bisogno di presentazioni. Lo abbiamo visto in azione in entrambi i film. Nella versione a fumetti non si discosta molto dalla controparte cinematografica. Suo è il potere di manipolare le correnti magnetiche guadagnando, così, il controllo su tutte le forme di elettromagnetismo. Grazie a questo potere, Magneto può levitare, manipolare tutti gli oggetti di metallo, proiettare raffiche concussive e campi di forza, generare caldo o elettricità, controllare il flusso sanguigno diretto al cervello in modo da causare un aneurisma o, semplicemente, far perdere i sensi.
In delle storie che hanno fatto epoca è riuscito addirittura a strappare via l’adamantio dalle ossa di Wolverine facendoglielo sprizzare fuori dai pori della pelle! Il fattore rigenerante di Logan fece gli straordinari mentre a causa dello shock il nostro beneamato diventava sempre più una bestia…
La versione a fumetti di Magneto è decisamente più prestante fisicamente oltre a essere più irascibile.
MADDICKS, ARTIE (ARTIE)
x-men
E’ uno dei bambini che ha trovato rifugio presso la scuola del professor Xavier
Privo di parola, Artie comunica attraverso delle immagini che la sua mente è in grado di proiettare. E’ anche in grado di stabilire un legame con un’altra persona, una volta stabilito il legame Artie può leggere la memoria dell’individuo come fosse un libro aperto. Può anche paralizzare la persona con cui sta mantenendo il legame mentale. La portata dei suo poteri è sconosciuta, ma sembra che si estenda al massimo entro l’area di una città di grandi dimensioni.
MADROX, JAMIE (UOMO MULTIPLO)
x-men
Il potere di Madrox consiste nella capacità di creare duplicati fisici di se stesso quando è urtato violentemente (o se lo fa lui di sua sponte). Non è chiaro come funzioni esattamente questo potere, ma sembra che i duplicati “si stacchino” da dentro Madrox. Ogni duplicato possiede la stessa massa dell’originale; è quindi da escludere un processo di mitosi (come quello delle cellule) dove le (nuove) cellule create hanno la metà della massa dell’originale.
Può creare un solo duplicato alla volta, ma il crearne altri a ripetizione sembra non porre limiti al numero totale di duplicati di se stesso che questo mutate può generare.
I duplicati sono esseri totalmente autonomi e possiedono lo stesso potere mutante, possono a loro volta duplicarsi.
Tutti i duplicati sono legati telepaticamente tra loro e continuano ad esistere per volontà dell’originale. Alla stessa maniera (per un atto di volontà) essi sono riassorbiti all’interno del Jamie originale.
Non è dato (ancora) sapere quali conseguenze potrebbe avere la morte dell’originale sui duplicati.
MAHN, XI’AN COY (KARMA)
x-men
Karma è stata anche lei una dei Nuovi Muntati (assieme a Sam Guthrie). E’ in grado di possedere la mente delle altre persone o degli animali. Un soggetto posseduto è totalmente sotto il controllo della mutante e tutte le sue esperienze sono vissute in prima persona da Karma. Il soggetto posseduto non ha alcuna memoria della possessione.
Anche se è in grado di possedere più soggetti contemporaneamente, il controllo su ciascuno di essi ne risulta però indebolito.
MAXIMOFF (2)
(Anche se non specificato si tratta di WANDA e PIETRO, ovvero di SCARLET e QUICKSILVER)
SCARLET
x-menIl potere di Wanda consiste nell’alterare la probabilità.
Questo può voler dire, ad esempio, che delle armi s’inceppino (è sempre possibile che accada anche se improbabile, in condizioni normali) e così via…
Per alterare un evento, questo deve trovarsi nel suo campo visivo (non può alterare qualcosa che sta vedendo in TV). Esiste comunque sempre un 20% di possibilità che questo potere non faccia effetto.
Wanda è inoltre anche una strega. Il suo addestramento alle arti arcane non le ha donato poteri aggiunti ma un maggiore e miglior controllo sulle sue abilità mutanti. In condizioni ottimali (riposata, in salute ed emotivamente tranquilla) può arrivare, infatti, a lanciare numerose “sfere d’influenza”.
Assieme al fratello Pietro è figlia di Magneto.QUICKSILVER:
x-men
Pietro possiede il potere di muoversi (e pensare) ad altissima velocità. L’intero corpo si è adattato a reggere lo sforzo a cui è sottoposto da questa abilità: i sistemi cardiovascolare e respiratorio sono di molto più efficienti dei corrispettivi dei normali umani. Metabolizza il 95% dell’energia calorica del cibo (contro il 25% degli umani). Lo scheletro contiene una sostanza sconosciuta al posto del calcio, che gli permette di resistere agli shock dinamici subiti dai suoi piedi quando toccano il suolo alla velocità di 100 miglia all’ora (160.9 Km). Anche le lacrime sono molto più viscose del normale, in modo da prevenire una rapida evaporazione e fornire un rifornimento di liquidi superficiali sui bulbi oculari in modo da proteggerli dall’alta velocità del vento.
La massima velocità registrata è di 175 miglia orarie (poco più di 280 Km), approssimativamente tre volte più veloce del più veloce animale terrestre: il ghepardo. Quicksilver possiede energie a sufficienza per potere correre per circa quattro ore, dopo di che deve fare “rifornimento”.
MCTAGGART, KEVIN (PROTEUS)
x-men
Proteus è un essere di pure energia psionica. Quando possiede un essere, ne assume tutte le caratteristiche fisiche. La possessione però brucia, col passare del tempo, l’ospite costringendolo a trovarne uno nuovo (lasciandolo debole nel frattempo).
Il potere mutante di Proteus consiste nell’abilità di manipolare ed alterare la realtà.
Proteus possiede anche abilità telepatiche. Gli X-Men avevano teorizzato che il suo potere consistesse in realtà nella capacità di creare nella mente degli avversari delle illusioni piuttosto che manipolare la realtà, ma l’evidenza dei fatti ha poi dimostrato la reale portata del suo potere.
MOONSTAR, DANIELLE (MOONSTAR)
x-men
Un altro dei Nuovi Mutanti, Danielle è in grado di lanciare delle scarica di psi-plasma con cui effettua una scansione della mente dell’avversario. Può, inoltre, proiettare ologrammi “strappando”le immagini dalle menti degli altri e di creare armi d’energia che sovrastimolano e disabilitano l’attività neurochimica del cervello. E’ in grado inoltre di entrare in contatto telepatico con i grandi animali e di vedere l’aura della morte
MUNROE, ORORO (STORM)
x-men
Tempesta, ha gli stessi poteri visti nel film.
Possiede l’abilità psionica di controllare le condizioni atmosferiche ed è in grado di volare creando venti abbastanza forti da sollevarla. Ororo possiede anche una limitata immunità al freddo e al caldo estremi.
Il suo potere mutante è direttamente collegato al suo stato emotivo (meglio non farla arrabbiare, insomma…).
Dato che da bambina è rimasta sepolta viva sotto le macerie per diverso tempo, Ororo soffre di claustrofobia.Sempre nel computer di Stryker, sul desktop appaiono delle cartelle che riportano i nomi di altri mutanti o comunque di posti e/o cose ad essi correlati:
OMEGA RED (SUPER SOLDATO MUTANTE RUSSO)
x-men+
Omega Red è in grado di secernere feromoni dal suo corpo, che uccidono chiunque si trovi nelle vicinanze. Riesce a prosciugare la forza vitale dalle sue vittime in modo da provvedere al proprio sostentamento.
Solo il Carbonadio (un metallo) è in grado di neutralizzare il suo “fattore morte”, stabilizzandolo. Si è scontrato più volte con gli X-Men e con Wolverine in particolare.
ISOLA DI MUIR (CENTRO DI RICERCA MUTANTE SITUATO IN SCOZIA)
x-men
Si tratta di una piccola isola al largo dalla costa scozzese in cui la Dottoressa Moira MacTaggert ha installato il proprio Centro di Ricerca Genetico, il più importante centro per lo studio delle mutazioni nel mondo.
L’isola è anche il luogo ove è iniziata la battaglia contro Protheus e quella contro il Signore delle Ombre. In quest’ultima battaglia metà dell’isola fu spazzata via.
Muir è anche stata la base d’operazioni del supergruppo Excalibur; è stata utilizzata come centro di contenimento per mutanti pericolosi (tra cui Protheus e un Magneto tornato infante). Nel centro sono state anche portate avanti le ricerche contro il virus Legacy.
PROJECT WIDEAWAKE (NOME IN CODICE PER IL PROGETTO SENTINELLE)
x-men
Le sentinelle sono dei giganteschi robot creati espressamente con uno scopo: cacciare, catturare e, in alcuni casi, uccidere mutanti.
Sono equipaggiate con sensori traccia mutanti, laser, raggi disintegratori e altre armi mortali.
Questi giganteschi robot hanno inoltre la capacità di adattarsi e modificare di conseguenza le loro tattiche.
La prima persona a creare le sentinelle è stata Bolivar Trask che però fu ucciso da un malfunzionamento di una di esse.
In uno dei futuri alternativi dell’universo Marvel, le sentinelle hanno preso il controllo del mondo eliminando tutti i super – esseri (mutanti e umani) e schiavizzato gli umani. Il tutto viene narrato nella bellissima saga Giorni di un futuro passato”.
Normalmente le Sentinelle sono controllate da un Master Mold, un’unità primaria che dirige tutte le attività dei droni. Oggi le Sentinelle rappresentano l’ultima linea di difesa dell’umanità e sono il peggior incubo di ogni mutante.
FRANKLIN RICHARDS
x-men
Il figlio di Reed Richards e Susan Storm (Mr Fantstic e La Donna Invisibile).
Franklin Richards è considerato il mutante più potente della Terra. La portata del suo potere è talmente vasta da creare interi universi in realtà alternative. Quando Franklin raggiunge la consapevolezza dei suoi poteri dimostra capacità telepatiche, tremendi poteri telecinetici, l’abilità di sparare scariche d’energia di enorme potenza e di poter riarrangiare la struttura molecolare della materia addirittura su scala cosmica.. Più volte si è speculato che la razza umana della Terra si stia evolvendo in una di superesseri con grandi poteri psionici, Franklin potrebbe essere un primo esempio di questa teoria.Franklin si è autoimposto dei blocchi mentali in modo da impedirsi di usare il suo potenziale psionico fin da bambino. Questi blocchi mentali non hanno però inibito le sue abilità precognitive che si manifestano sotto forma di sogni. Nonostante esistano diversi possibili futuri, Franklin prevede il più probabile e spesso e volentieri le sue premonizioni si avverano. Sembra tuttavia che non riesca a percepire il futuro più in la di qualche giorno.Potevamo aspettarci qualcosa di diverso dal figlio dei I Fantastici Quattro?
Dottor MCCOY
x-men
Un’altra “sorpresina” di X Men 2 appare nella scena in cui Mistica (nei panni di una bionda mozzafiato) seduce al bar il poliziotto.
In alto a sinistra c’è un televisore e stanno trasmettendo uno speciale sui mutanti, ospite il dr. Henry McCoy!
Hank (per gli amici) è un famoso e affermato biologo, ma è anche uno degli X-Men originali (assieme a Scott Summers/Ciclope, Jean Grey/Marvel Girl, Bobby Drake/Uomo Ghiaccio; Warren Kenneth Worthington III/Angelo e usa come noma da battaglia La Bestia.

Enterprise – Prime impressioni

Domenica 3 luglio sera, come ormai non succedeva da molto tempo, mi sono impadronita del telecomando e ho costretto tutti a vedere Enterprise. Avevo una certa ansia, forse dettata dalla paura che l’enorme aspettativa sarebbe stata delusa. Quando la serie circolava solo in inglese, leggevo opinioni contrastanti in merito. C’e’ chi la considerava una rivelazione e chi, invece, una figlia spuria della saga di Star Trek. Per ora sono soddisfatta.
Sapevo che sarebbe stato difficile farci credere che Enterprise cronologicamente precede TOS.
Sapevo che personaggi e situazioni, poiché siamo svezzati da altre serie e da altri film, avrebbero risentito dell’influenza del futuro più che del passato.
Eppure, perdonate queste mancanze, mi sento di esprimere un giudizio positivo sulla trama, sulla scelta dei protagonisti, sulla velocità di esecuzione.
Certo, devo ancora abituarmi a: “flotta astrale”, ma non dispero.
I personaggi, come dicevo, mi piacciono abbastanza. Sebbene, sapere che il Capitano è stato scelto perché è (cotanto) “figlio” e non per merito, un po’ mi lascia basita, ma durante gli episodi ha riconquistato qualche punto sul campo. E’, in fondo, un tipetto tosto, iroso, allergico alle procedure, abituato a fare di testa sua… insomma… un vero Capitano!
E poi quando c’è da combattere non manda avanti il numero uno!!!
L’amichetta vulcaniana, T’Pol, per quanto possa sembrare strano (a me i vulcaniani stanno un po’ antipatici), la trovo interessante. Ancora non sa bene trattenere le emozioni (soprattutto mentre si spalma di crema con il “fichetto” di turno), è spesso irritante,
ma promette assai bene.
Sarà un alter ego sicuramente interessante. Anzi, a proposito di vulcaniani, direi che il contatto con gli umani ha fatto meglio a loro che a noi!
Il dottore… mah… mi lascia perplessa. Non so se è stata una trovata geniale o una scemenza colossale.
Comunque io da quello non mi farei curare nemmeno un’influenza… (con quell’aria da cuoco di terza categoria!)
Il comandante Tucker è esattamente come me lo aspettavo, fedele, fustaccione, pronto al sacrificio, ribelle… niente di nuovo,
ma spero che il personaggio evolva con il passare del tempo.
Poi abbiamo la traduttrice universale, Hoshi. Una vera scienziata.
La conoscenza sopra a tutto.
Infatti in plancia non smette di rompere. “Cosa è questo rumore, perché vibriamo, andiamo piano, dove stanno le cinture… io che ci faccio qui!” Comunque ho apprezzato l’attaccamento all’insegnamento… ”
Non lascierò i miei allievi a due settimane dall’esame…”
“Sarai la prima umana a parlare con razze ancora sconosciute…”
“Ok, vengo!”
Comunque, se dovessi dare un voto direi un 7, aspetto il resto… e speriamo che non crolli dopo qualche episodio.

di: Marzia Elle

Matrix – La Rivoluzione è terminata

Matrix – La Rivoluzione è terminata

Più o meno verso le 17:30 sono uscito dal cinema lasciandomi alle spalle il capitolo finale della trilogia di Matrix.
Cominciamo col dire che (come preannunciato) non è un terzo capitolo, ma il secondo tempo di Matrix Reloaded. La storia inizia esattamente dove l’avevamo lasciata, anzi un pelino più avanti, agganciandosi alla fine del videogame Enter the Matrix.
Ma veniamo direttamente alla domanda cruciale: sono rimasto soddisfatto? Si.

Deluso? Un po’…

Soddisfatto perché visivamente è un gradissimo spettacolo, come oramai i fratelli Wachowsky ci hanno abituato. Buona parte del film si svolge a Zion, la battaglia è veramente fenomenale, così come lo è la disperata corsa della Hammer dove Niobe da prova della sua abilità di pilota.
Un’unica scena con il Merovingio nel suo esclusivo club che strizza l’occhio al rave party di Zion visto in Reloaded. Questa è stata forse l’unica scena simile agli altri Matrix, con balletti/combattimenti ancora più esasperati e spettacolari (peccato non ci siano ancora i gemelli albini). Gli agenti invece sembrano essere totalmente spariti (probabilmente Smith li avrà assimilati tutti), così come sono del tutto assenti anche le corse mozzafiato tra macchine moto ecc. ecc.
Anzi, della Matrix/simulazione XX secolo c’è davvero poco. Stavolta la partita si gioca tutta tra Zion e il mondo di superficie…

Dicevo che ero rimasto un po’ deluso…
La delusione deriva dal fatto che ho trovato Revolutions troppo lineare rispetto a Reloaded. Dopo il discorso dell’Architetto mi sarei aspettato qualcosa di più “cervellotico”, invece la trama scivola via nella maniera più semplice di tutte quelle possibili.
La mia più grossa delusione riguarda le previsioni che avevo fatto nell’altro articolo, e cioè che Zeon fosse un altro livello di simulazione…
Beh, così non è, Zion è davvero il mondo reale e le macchine vivono in 01 (la città già vista in Animatrix) sulla superficie. Matrix è quello che ci hanno raccontato, una simulazione e basta!

Però Neo ha i superpoteri anche nel mondo reale…

Quindi Neo è (per forza di cose) un mutante.

Potrei parlare poi dell’infinità di riferiemnti biblici e del parallelismo Smith/Lucifero angelo caduto, ma per ora è tutto, le idee confusamente si rimescolano mentre solo ora sto svuotandomi da quella che è stata un’esperienza emozionante, giusto in tempo per ricominciare tra poco più di un’ora!

Matrix – La simulazione della realtà

Oggi esce (in contemporanea mondiale) l’ultimo capitolo della trilogia di Matrix.
Insomma, dopo aver aspettato il 5 di ogni mese per 4 mesi consecutivi (il 5 era il giorno in cui veniva reso disponibile per il download l’episodio di Animatrix), dopo aver visto a mezzanotte Reloaded e dopo aver finito Enter the Matrix (tre giorni fa, just in time), il momento è arrivato!
Mancano una ventina di ore e poi si scoprirà come va a finire!
Vedendo solo Reloaded si ha una visione parziale dell’opera dei fratelli Wachowsky.
L’immensa operazione (commerciale) da un lato ci ha offerto la possibilità di fruire del prodotto su più media, dall’altra ci ha costretto a un’affannosa caccia agli indizi sparsi tra cartoni animati, film e videogames.

DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Neo ha incontrato l’Architetto, il quale gli ha rivelato di essere il creatore di Matrix e che questa è già la sesta versione.
La prima Matrix che progettai era nella sua interezza naturalmente perfetta; era un capolavoro, integro, sublime. Un trionfo eguagliato solo dal suo monumentale fallimento. L’inevitabilità del suo destino ora mi è ovvia, derivante dall’imperfezione insita in ogni essere umano. Perciò l’ho riprogettata, basandomi sulla vostra storia per rispecchiare più fedelmente la vostra natura variabilmente grottesca.

Che almeno un’altra Matrix era esistita lo sapevamo già dal primo film, quando l’agente Smith lo rivela a Morpheus.
Tu sapevi che la prima Matrix era stata progetta per essere un mondo umano ideale?
Dove non si soffriva, dove erano felici tutti quanti e contenti… Fu un disastro. Nessuno si adattò a quel programma, andarono perduti interi raccolti. Tra noi ci fu chi pensò ad errori nel linguaggio di programmazione nel descrivere il vostro mondo ideale, ma io ritengo che in quanto specie il genere umano riconosca come propria una realtà di miseri a e di sofferenza.
Quello del mondo ideale era un sogno dal quale il vostro primitivo cervello cercava… si sforzava di liberarsi. Ecco perché poi Matrix è stata riprogettata così. All’apice della vostra civiltà. Ho detto vostra civiltà di proposito, perché non appena noi cominciammo a pensare per voi, divenne la nostra civiltà e questa è la ragione per cui noi ora siamo qui. Evoluzione, Morpheus. Evoluzione. Come per i dinosauri. Guarda dalla finestra: avete fatto il vostro tempo. Il futuro è il nostro mondo Morpheus. Il futuro è il nostro tempo.

Certo però addirittura sei versioni…
Da qui si evince il significato del titolo del secondo capitolo: RELOADED.
In informatica, un sistema può essere “ricaricato” ogni qualvolta s’inceppa o magari si fanno degli aggiornamenti (basti pensare ai blocchi di sistema o agli aggiornamenti che ognuno di noi ha sperimentato sul proprio PC: riavviamo (ricarichiamo) il sistema.

NEO COME SUPERMAN

Sin dal primo film, apprendiamo che Matrix è una gigantesca simulazione, il più realistico videogame mai creato, tant’è che costituisce la nostra stessa vita. Ma come in ogni programma/videogame che si rispetti, basta trovare il cheat (termine tecnico che sta per trucco/barare) e avere così a disposizione “armi. Tante armi”. Neo è il baro assoluto della simulazione Matrix, ha scoperto come schivare le pallottole, come volare ecc. ecc.
Vi serve imparare il kung fu, o dovete pilotare un elicottero? No problem, scaricatevi il plug in necessario et voila! Il gioco è fatto!
Ne più ne meno di quando sul vostro browser installate quicktime o flash…
Gli agenti funzionano allo stesso modo…

INSTALLARE O COPIARE?

Ok fin qui tutto quadra, ma in Reloaded qualcosa non torna.
In primis l’agente Smith (ormai slegato dal controllo di Matrix) sfrutta la connessione aperta tra il “mondo reale” e la simulazione del XX secolo di Matrix per entrare nel mondo reale nel corpo di un umano. Quindi, come noi possiamo proiettare il nostro io nella rete, un programma della rete può installarsi nel nostro cervello…
Io sono un po’ scettico a riguardo.
Un sistema (grande o piccolo che sia) va installato e configurato ad hoc su un nuovo hardware e non può essere banalmente copiato da una macchina all’altra. Smith sembrerebbe possedere questa capacità (quando duplica se stesso) in Matrix, ma in quel caso stava semplicemente sovrascrivendo un file con una copia di un altro file. Nel “mondo reale” dove il corpo ospite è fatto di carne, sangue e ossa, tutto il software che costituisce l’ego di un individuo dovrebbe, per forza di cose, essere “installato e configurato” sul nuovo hardware…

Altra “anomalia” (non del sistema, ma di trama) è rappresentata da Neo che pochi minuti prima della fine del film lancia una scarica elettromagnetica e “frigge” le sentinelle; il tutto mentre si trova nelle caverne del “mondo reale”. Questo dovrebbe significare che i suoi poteri sono reali, di natura genetica (un mutante?).

O forse, il “mondo reale” (con Zion, le caverne ecc. ecc.) altro non è che un altro livello di simulazione di Matrix?

Se noi umani non ci “siamo adattati al mondo perfetto”, se come è successo nell’episodio “Record del mondo” di Animatrix, qualcuno particolarmente “forte” può accorgersi che la realtà non è tale (e quindi non è più condizionato dalle sue regole), allora forse serviva un cuscinetto per queste menti troppo forti.
L’essere umano ha bisogno di avere una speranza, ha bisogno di avere l’illusione di poter combattere e poter vincere.
L’essere umano per poter vivere ha bisogno di sognare, di avere qualcosa in cui credere, di avere uno scopo.
La mancanza di scopo è proprio ciò che ha fatto impazzire Smith, gli ha tolto il senso stesso dell’esistenza…
Se ci venisse tolta l’illusione di poter combatter Matrix, di aspettare l’eletto in modo da poter porre fine una volta e per tutte alla guerra contro le macchine ed essere così liberi, noi moriremmo.

E con noi la fonte primaria di alimentazione delle macchine.

Sarà davvero così?

Tra poche ore lo scopriremo.

I Cavalieri Dello Zodiaco: Hades Saga

Dopo anni di attesa, il sogno di tutti gli appassionati sparsi per il mondo si è avverato:
i Cavalieri dello Zodiaco sono tornati sullo schermo.
Dal 9 settembre 2002, infatti, sono andati in onda in Giappone (su Sky Perfect TV)
i tredici OAV della nuova serie: “The Hades Chapeter”.

Ma facciamo un salto indietro nel tempo. Come si è arrivati alla realizzazione dell’ultimo capitolo della saga?
La storia di Hades esiste, praticamente da sempre, in versione manga, ma a causa dissidi con i produttori della Toei Animation, non è mai stata trasposta in versione animata da Masami Kurumada [il creatore dei Cavalieri dello Zodiaco, NDR].
Fatto curioso è che di questo capitolo esiste anche un album (“Hades Chapter Image Album”) contenente la colonna sonora di quella che doveva essere la terza serie animata dei Cavalieri.

E’ dal 1989 che le avventure dei Cavalieri non hanno più avuto seguito, l’ultima produzione animata è stata infatti, in quell’anno, l’OAV dedicato a Lucifero: “I combattenti dell’ultima guerra sacra”. Ma l’interesse e l’amore dei fan verso questa serie non è diminuito con il passare del tempo…

Tutto è (ri)cominciato in Francia, nell’aprile 2001, in occasione del “Cartoonist 2001”. Il Cartoonist è una manifestazione di respiro internazionale che riunisce tutti gli appassionati di anime e manga e rappresenta la vetrina principale in Europa dove ammirare
le ultime produzioni animate del sol levante.

Proprio in quella occasione è stato presentato un video di un paio di minuti che preannunciava la versione animata della mitica saga di Hades.

Il filmato era opera di una piccola casa di produzione francese, la “Cartoonist Event” (alla cui guida c’è Oliver Gilbert), e nello specifico di un’equipe di disegnatori (francesi) capitanati da Jérome Alquié.

Alla proiezione non hanno assistito solo i numerosi fan, desiderosi di (ri)vedere i Cavalieri dello Zodiaco, ma anche alcuni rappresentanti della Toei (la casa di produzione).
La loro presenza era una testimonianza palpabile della rilevanza data a questa iniziativa.
Lo scopo principale per il quale venne creato il filmato era infatti quello di spingere i produttori, gli autori e le reti televisive a riprendere in considerazione e a finanziare questa nuova serie tanto attesa dai fan.

Le prime immagini del video mostrano Phoenix bambino che porta in braccio il suo fratellino (Andromeda) ancora in fasce. All’improvviso appare una donna (Pandora) alle sue spalle anch’ella con un bimbo in braccio…. poi improvvisamente, così come era apparsa, Pandora svanisce e Phoenix viene colpito da un fulmine.
Immediatamente dopo attorno al collo di Andromeda appare un ciondolo a 5 stelle, simbolo di Hades.

Comincia poi una sigla in cui vediamo i Cavalieri di Bronzo sulla scalinata del Grande Tempio, e infine viene mostrata la Statua di Atena con il volto di Lady Isabel alle spalle.
Segue quello che secondo me è il piatto forte di tutto il video: Gemini, Aquarius e Capricorn resuscitati che però vestono armature d’oro nere, Pegasus, Cristal , Sirio, Andromeda e Phoenix che indossano le armature divine e per ultimo, Hades!

Dopo la sigla parte un altro filmato, molto bello e toccante: tutte le armature d’oro sono sospese in aria davanti al Muro del Pianto e Pegasus pronuncia i nomi di alcuni dei Cavalieri d’Oro: Mur, Milo, Ioria; quindi con le lacrime agli occhi ricorda a Cristal e agli altri che il sacrificio dei cavalieri d’oro non deve essere dimenticato e che è loro compito sconfiggere Hades e salvare Atena!

Wow! Con queste premesse è facile farsi venire l’acquolina in bocca!

Gemini, Aquarius e Capricorn che indossano armature nere? I cavalieri d’oro tutti morti?
Oh my God!

Il filmato è di ottima fattura, con i personaggi disegnati in maniera fedelissima e c’è un uso dei colori superlativo! Tanto di cappello a Jérome Alquié e al suo staff!

Il resto come si suol dire, è storia. “Saint Seiya Hades: Chapter Sanctuary” è stato trasmesso dal 9 settembre 2002 al 12 aprile 2003 e sono già in commercio i DVD.
La Toei ha fatto “pace” con Kurumada e ha richiamato anche Shingo Araki, (lo “storico” character design della serie), e Shigeyasu Yamauchi, già regista degli OAV di Asgard (L’Ardente Scontro Degli Dei) e di Apollo (La Leggenda Dei Guerrieri Scarlatti).

Per ora non si sa ancora nulla di una versione italiana, ma visto il successo e la fama di cui godono i cavalieri da noi, potete star ben certi che ci sarà!
Da noi le due serie tv sono state pubblicate dalla Yamato, mentre i quattro cortometraggi (La dea della discordia, L’Ardente Scontro Degli Dei, La Leggenda Dei Guerrieri Scarlatti e I combattenti dell’ultima guerra sacra) sono stati commercializzati dalla Dynamic, ma da prime indiscrezioni sembra che sarà la Yamato video a occuparsi della nuova serie (visto anche il recente “terremoto” ai vertici della Dynamic).

Bisogna dire che la Dynamic per i quattro cortometraggi ha preferito ignorare il “doppiaggio storico” e metterli in commercio con una versione più fedele all’originale giapponese.
Devo dire che la cosa ha fatto un po’ storcere il naso a molti fan (me compreso), e proprio a causa di ciò, su internet è partita una petizione per far si che la Saga di Hades venga messa in commercio con il “doppiaggio storico”.
Se siete favorevoli al fatto che il direttore del doppiaggio sia De Palma, allora andate sul link: Petizione Doppiaggio storico

A distanza di tempo, il video è circolato sulla rete…
[flv width=320″ height=”239″]http://www.camelot2019.it/video/CDZ-Hades_Jerome-Alquie.flv[/flv]